Bugiardino-foglio illustrativo-SOFARGEN-SULFADIAZINA ARGENTICA-SOFAR SpA-CREMA–Italia

Bugiardino-foglio illustrativo-SOFARGEN-SULFADIAZINA ARGENTICA-SOFAR SpA-CREMA–Italia

https://www.myhealthbox.eu/it/medicine/sofarspa/sofargen/14080

Nome

SOFARGEN

Nazione

Italia

Nome commerciale

SOFARGEN CREMA 30G 1%

Produttore

SOFAR SpA

Principio attivo

SULFADIAZINA ARGENTICA

Forma farmaceutica

CREMA

Estratto del foglietto illustrativo

Categoria farmacoterapeutica
Argento solfadiazina e’ un composto insolubile dell’argento ottenuto per reazione dell’argento nitrato con solfadiazina. Argento solfadiazina micronizzato si presenta come una crema bianca, soffice, idrofila e idromiscibile, di agevole applicazione e facile rimozione, essendo lavabile con acqua. Ogni grammo di Argento solfadiazina micronizzato crema contiene 10 mg di argento solfadiazina in forma micronizzata finemente dispersa, percio’ in grado di svolgere piu’ efficacemente l’attivita’ antisettica. A differenza dell’argento nitrato non macchia la pelle ne’ la biancheria. Argento solfadiazina micronizzato crema, mantiene invariata l’attivita’ battericida del principio attivo anche a contatto dei liquidi organici normali e patologici quali sangue, siero, pus, trasudati ed essudati. Agisce immediatamente ed a lungo, e’ chimicamente stabile, inodore, incolore. La crema si dissocia gradualmente nei liquidi organici delle superfici lese. Il tasso dello ione argento nella sierosita’ delle piaghe raggiunge i 50 – 100 mg% 24 – 48 ore dopo l’applicazione. Il preparato non viene assorbito che in misura insignificante: il livello plasmatico dello ione argento, dopo applicazioni estese e ripetute non supera mai i 3 mg per 100 ml, mentre la concentrazione urinaria rimane intorno ai 50 mg per 100 ml, valori inferiori alla soglia per rischi di natura sistemica. Sono quindi esclusi fenomeni di argirismo. La solfadiazina e’ scarsamente assorbita per via cutanea, tanto che l’eliminazione urinaria nelle 24 ore e’ in media 57 mg, valore considerato largamente inferiore alla soglia per l’induzione di danno renale. Per la sua natura chimica l’argento solfadiazina non inibisce l’anidrasi carbonica e, quindi, non causa acidosi sistemiche. Poiche’ il bilancio elettrolitico non viene modificato, il suo impiego assume particolare importanza nel trattamento di pazienti pediatrici. L’attivita’ antibatterica dell’argento solfadiazina risulta sperimentalmente dimostrata particolarmente nei confronti di microrganismi gram negativi, tra cui Pseudomonas aeruginosa, Enterobacter cloacae, Klebsiella e nei confronti dello Staphylococcus aureus.

Principi attivi
SULFADIAZINA ARGENTICA

Indicazioni
Profilassi e trattamento antibatterico locale delle infezioni in caso di ustioni di II e III grado; trattamento antibatterico locale di ulcere varicose e piaghe da decubito infette e in genere di affezioni dermatologiche infette o suscettibili di superinfezioni.

Controindicazioni/eff. secondari

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s